Posts Tagged ‘il pranzo di natale’

retrospettiva su Antonietta De Lillo programmazione 32° BFM

marzo 7, 2014

Home page BFM2

Non ho scelto deliberatamente di fare questo mestiere, in qualche modo mi sono lasciata  trasportare dagli eventi, dalle combinazioni della vita… e mi sono ritrovata a fare forse il più bel lavoro possibile, quello di immaginare mondi diversi, cercando di dar loro una forma e un senso. Il cinema non è la mia vita e non pretende di esserne un surrogato, è solo un mezzo che mi è necessario per tentare di interpretare ciò che mi circonda, ciò che è dentro di me. Il bello di questo lavoro forse è proprio quello di trovare un punto d’incontro tra ciò che è dentro di noi e ciò che fuori. Antonietta De Lillo

9 MARZO ore 15:00  sala Auditorium

Maruzzella – episodio del film collettivo I Vesuviani (18′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 del 10 marzo alle ore 7 dell’11 marzo

Non è giusto (90′)

in replica in free streaming su MYmovieslive! alle ore 21:30

10 MARZO ore 14:30 sala San Marco

Angelo Novi fotografo di scena (25′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 dell’11 marzo alle ore 7 del 12 marzo

Racconti di Vittoria (70′)

in replica in free streaming su MYmovieslive! alle ore 21:30

10 MARZO ore 16:15 sala San Marco

‘Osolemio (39′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 del 15 marzo alle ore 7 dell’16 marzo

La notte americana del dr. Lucio Fulci (30′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 del 12 marzo alle ore 7 dell’13 marzo

11 MARZO ore 14:30  sala San Marco

Promessi Sposi (20′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 del 13 marzo alle ore 7 dell’14 marzo

12 MARZO ore 11:15 sala Auditorium

Una casa in bilico (80′)

in replica in free streaming su MYmovieslive! alle ore 21:30

12 MARZO ore 14:30 sala San Marco

Pianeta Tonino – incontro con Tonino Guerra (50′)

Viento ‘e terra (38′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 del 14 marzo alle ore 7 dell’15 marzo

13 MARZO ore 14:30 sala San Marco

O’ cinema (18′)

in replica in free streaming su marechiarofilm.it dalle ore 17 del 16 marzo alle ore 7 dell’17 marzo

13 MARZO ore 15:15 sala Auditorium

Matilda (82′)

in replica in free streaming su MYmovieslive! alle ore 21:30

14 MARZO ore 14:30 sala San Marco

Il pranzo di Natale – film partecipato (50′)

14 MARZO ore 18:00 sala Auditorium

La pazza della porta accanto (52′)

15 MARZO ore 16:30  sala Auditorium

Il Resto di Niente (103′)

in replica in free streaming su MYmovieslive! alle ore 21:30

Annunci

32° BFM – retrospettiva su Antonietta De Lillo

febbraio 27, 2014

bfm1nuovobfm2nuovobfm3bfm4bfm5bfm6

IL NOSTRO FILM PARTECIPATO

ottobre 4, 2013

intestazione pdn

A dicembre 2010 la marechiarofilm lancia su repubblica.it il primo film partecipato in Italia ideato da Antonietta De Lillo Il Pranzo di Natale. repubblica.it 7 dicembre 2010

——-

Invito Il pranzo di Natale

——–

Un anno dopo, a novembre 2011, Il Pranzo di Natale viene presentato al Festival Internazionale del Film di Roma – sezione Extra. pressbook e rassegna stampa

pellicola orizzontaleIn occasione dell’anteprima de Il Pranzo di Natale, marechiarofilm lancia il nuovo progetto sull’amore Oggi insieme domani Anche. clip di lancio

pannello come partecipare-1

Il film partecipato vive di un confronto costante con il coordinamento artistico composto da professionisti del cinema e del mondo della cultura, che segue e monitora il progetto in tutte le sue fasi di sviluppo. La marechiarofilm si è impegnata nella realizzazione di numerosi incontri, eventi, attività e workshop, trasformando il film partecipato in un vero e proprio progetto.  elenco workshop e fuoridalpollaio.it

—–

workshop Casa del Cinema

——

flyer workshop—–

A febbraio 2012 si è tenuto alla Casa del Cinema e in collaborazione con il Cantiere delle Storie del Premio Solinas il primo workshop Il cinema 2.0 e la rivoluzione tecnologica, con la partecipazione di Cesare Accetta, Antonietta De Lillo e Giogiò Franchini, per stimolare i cineasti partecipanti a realizzare documentari sul tema del progetto. A partire dalle idee concepite nell’ambito del workshop è stata avviata la realizzazione dei film documentari Fuoristrada di Elisa Amoruso, Letter from an Imaginary Man di Matilde De Feo e Almas en Juego di Ilaria Jovine.

—-Letter from an Imaginary Man——-

Almas en Juego

.——-

Ad agosto 2012 il MoliseCinema è diventato il set per realizzare con la supervisione di Antonietta De Lillo il docufilm partecipato L’amore è un noceto, presentato al pubblico nella giornata di chiusura del festival. trailer

—–Teresa Iaropoli e Yuki Bagnardi

—–

Un anno più tardi, ad agosto 2013, sempre al MoliseCinema il docufilm di Yuki Bagnardi e Teresa Iaropoli Solo da tre giorni, realizzato nell’ambito del progetto Oggi insieme domani Anche – film partecipato, è stato selezionato vincitore nella sezione Percorsi.

Materiali d'amore

A gennaio 2013 è stata organizzata la rassegna web Materiali d’Amore curata da due dei coordinatori del progetto, Anna Maria Pasetti e Antonio Pezzuto, e realizzata in collaborazione con MYmovies, Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Zooppa.it. Sette documentari sul tema dell’amore del presente e del passato, presentati sulla piattaforma MYmovieslive! e riproposti in parte in due serate all’Apollo11 a maggio 2013. programmazione rassegna

—–

Flyer  Apollo 11—–

Molti autori professionisti e non hanno aderito al progetto realizzando docufilm, inchieste, documentari, alcuni dei quali prodotti dalla marechiarofilm o con la nostra collaborazione. Tra questi i lavori di Yuki Bagnardi e Teresa Iaropoli, Gabriele Camelo, Antonietta De Lillo e Giovanni Piperno, Raffaele Di Florio, Nunzia Esposito, Fabiomassimo Lozzi, Pasquale Marino, Bartolomeo Pampaloni, Andrea Papini, Fabiana Sargentini, Greta Scicchitano, Erika Tasini. elenco docufilm

È stato realizzato nell’ambito del progetto e in collaborazione con Rai Cinema, il film di found footage La pazza della porta accanto, conversazione con Alda Merini di Antonietta De Lillo. Un ritratto della poetessa dell’amore montato a partire dal girato di una lunga conversazione avuta dalla regista con Alda Merini nel giugno del 1995 e in parte utilizzato in quello stesso anno nel montaggio del suo lavoro Ogni sedia ha il suo rumore.

 

La pazza della porta accanto

—–

Alcune delle opere prodotte nell’ambito del progetto hanno avuto visibilità autonoma in festival e rassegne, mettendo in luce la più rilevante particolarità del film partecipato della marechiarofilm rispetto alle altre forme di sperimentazioni del crowdsourcing italiane e internazionali: conciliare la necessità di collettività con il desiderio di libertà e individualità tipica dell’autore.

——

Forbici

——-

Maria Di Razza e Costantino Sgamato

——

Forbici, graphic novel di Maria Di Razza sul tema del femminicidio liberamente ispirata a un articolo di La Repubblica del luglio 2012, è nata da un confronto creativo con Antonietta De Lillo sin dalla fase di sviluppo. Grazie alla qualità del lavoro e alla tenacia della sua autrice Maria Di Razza ha partecipato fino ad oggi a 37 festival italiani e internazionali e ha vinto due premi come migliore opera di animazione. trailer

——

L'Unità 4 gennaio 2013

—–

La nostra intuizione nata a Procida nel 2010, si è concretizzata nel corso dello sviluppo dei nostri progetti partecipati e difinita in un’intervista ad Antonietta De Lillo a cura di Francesco Possenti nell’ambito della tesi di laurea Film user generated e crowdsourcing: la moltiplicazione dello sguardo.

Tra le varie mutazioni che il cinema ha subito con l’avvento del digitale c’è anche quella relativa al concetto di “originale”. Con il digitale non si parla più di originale ma di “file nativo”. Ebbene la mia idea di progetto partecipato si estende fino alla possibilità che gli autori possano trovare una sponda per realizzare la loro narrazione, il loro film, e poi possano offrire le loro stesse immagini come parte del racconto del film partecipato. Il film partecipato è il fine ultimo del progetto partecipato, ma non l’unico. Immagino una bilancia dove da una parte si preserva l’autonomia e l’individualità di ogni singolo racconto e dall’altra si costruisce una narrazione nuova, collettiva e insieme unitaria.
Vorrei riuscire a realizzare un progetto rivolto ad autori giovani e meno giovani che possano trovare in tutto questo una “casa”, un luogo dove condividere un progetto e un’esperienza basata sul rispetto, sul rapporto paritario, dove non si partecipa per affermarsi ma per migliorarsi attraverso visioni differenti.     Antonietta De Lillo

intervista completa

Il progetto partecipato della marechiarofilm è volto dunque alla realizzazione di immagini che possano vivere insieme in un unico lavoro, in grado di restituire la complessità del reale attraverso una molteplicità di sguardi, e allo stesso tempo alla creazione di spazi dove ciascun autore possa portare avanti la propria personale narrazione. Lo scopo non è  esclusivamente quello della raccolta di immagini per la costruzione di un film di remix ma quello di stimolare l’incontro tra figure artistiche diverse e una partecipazione attiva che porti alla creazione di più opere, collettive e individuali, che sappiano guardare al reale attraverso un occhio autoriale.

—–

lennon—–

L’ultima iniziativa del progetto è stato il contest fotografico Scatti d’amore, in collaborazione con La27esimaora del Corriere della Sera, per la realizzazione di una mostra in rete e per la selezione dell’immagine che diventerà la locandina del film. mostra Scatto d’amore

Nel 2014 è iniziato il montaggio del film partecipato Oggi insieme domani Anche.

Contemporaneamente alla presentazione del film la marechiarofilm lancerà il bando di un nuovo progetto partecipato poiché la sperimentazione dell’incontro tra cinema e rete e tra autorialità e condivisione è diventato negli anni sempre più un’occasione di scambio, di creazione collettiva, di costruzione di una comunità permanente sulla rete e nella realtà.

blog marechiarofilm

copyright format film documentario partecipato|marechiarofilm 2011

deposito n. 2011002867

——-

Il Pranzo di Natale – Video realizzato da Mariella Di Lauro e Lars Rahm

gennaio 12, 2011

Il Pranzo di Natale è su La Repubblica

dicembre 7, 2010

 

Oggi sul quotidiano La Repubblica, sia nella versione online che cartacea (pag. 33),  Claudia Morgoglione firma un articolo sulla nostra iniziativa Il Pranzo di Natale, lo trovate qui. Buona lettura e ricordate di partecipare anche voi girando con lo strumento che più vi aggrada (videocamera, smartphone, etc)  il vostro pranzo di natale, tutte le istruzioni su come fare le trovate nella pagina fuoridalpollaio del nostro sito, vi aspettiamo!

Il Pranzo di Natale, film documentario partecipato

novembre 12, 2010

il pranzo di natale

IL PROGETTO

“Il pranzo di Natale” – Film documentario partecipato

La marechiarofilm, casa di produzione e distribuzione fondata nel 2009 dalla regista Antonietta De Lillo, sta sviluppando in collaborazione con Kinesis, il progetto di un film documentario, che verrà realizzato attraverso i contributi e i racconti filmati di chiunque abbia desiderio di parteciparvi, dai singoli utenti della rete ai giovani film-maker senza escludere i cineasti professionisti che vorranno apportare il loro contributo.

Il tema assegnato, valido per tutti, sarà “Il pranzo di Natale”.

Il pranzo di Natale, inteso come periodo delle feste natalizie che vanno dall’8 dicembre al 26 dicembre, è il pretesto per tracciare un ritratto del nostro Paese. Attraverso i vostri contributi vorremmo raccontare le tante realtà dell’Italia di oggi, dalle più canoniche, a quelle più ai margini (malati, disoccupati, persone sole).

Molti e variegati potranno essere i tasselli del racconto, con l’obiettivo di percorrere ogni aspetto del rito del pranzo di Natale facendo confluire nella narrazione diverse storie e angolazioni, per andare a comporre un film “democratico”, aperto a tutti, sia nella realizzazione che nella fruizione. Il film sarà così composto da frammenti, di molti autori differenti, che si incastreranno tra loro formando alla fine un storia unica, che restituirà un Natale come sintesi di infiniti natali individuali, trasfigurando tante esperienze, personaggi, situazioni in un racconto corale e insieme unitario.

Il Progetto si svilupperà su tre livelli di partecipazione:

  1. I contributi video dei singoli utenti della rete e di chiunque abbia voglia di raccontare il Natale “dietro la macchina da presa”.
  2. I contributi video dei giovani film-maker che potranno vedere finalmente distribuito il loro lavoro.
  3. I contributi video dei cineasti, che hanno già maturato esperienze nel campo del cinema, del documentario e dall’audiovisivo in generale e sono allettati dall’idea di partecipare ad un progetto collettivo, contribuendo così con la loro esperienza a realizzare un racconto collettivo del nostro Paese.

Partecipare è semplicissimo!

Basterà inviare i propri contributi filmati, docu-film narrativi o vecchi filmini di famiglia sul tema indicato.

La selezione dei lavori pervenuti e il lavoro di montaggio, finalizzato alla realizzazione del film, verranno seguiti da un coordinatore artistico. Il coordinatore sarà libero di scegliere qualsiasi “frammento” che riterrà interessante ai fini della narrazione.

Il progetto, una volta realizzato, verrà promosso da un’appropriata campagna di informazione e sensibilizzazione tramite newsletter, ufficio stampa e web sia via internet, attraverso Portali di informazione, Riviste specializzate di cinema, Quotidiani online, Blog e Social network sia attraverso i canali della Stampa cartacea, le Radio e le Televisioni.

Marechiarofilm provvederà ad un’edizione del film in dvd, distribuita in collaborazione con un suo partner, per il Natale 2011, senza escludere una sua distribuzione nelle sale oltre che la partecipazione ai festival italiani ed internazionali.

IL TEMA

Spunti e suggestioni per raccontare “Il pranzo di Natale”

A Natale la rappresentazione esce dai suoi luoghi deputati, teatri, cinema, chiese ed entra nelle nostre case. Il pranzo di Natale è da sempre un rito collettivo, che riguarda tutti noi (o quasi) e ognuno di noi può raccontare il proprio Natale; riprendendo le tavole imbandite a festa, l’albero, il presepe, i pacchetti da scartare… così facendo, inevitabilmente mostreremo la trasformazione delle nostre famiglie, delle nostre relazioni e di noi stessi. La famiglia è da sempre il motore, sociale e culturale, dell’Italia, e la festa di Natale ne rappresenta il momento simbolicamente più significativo. Quel pranzo comune dove generazioni e culture diverse si incontrano e si scontrano è il termometro di quanto siamo cambiati rispetto al modello di famiglia dei decenni passati. A Natale finalmente il nostro sguardo si dirige verso l’altro: amici, conoscenti e anche sconosciuti. Quindi potrà essere interessante rivolgere la nostra attenzione di osservatori della realtà anche al “vicino di casa” che riesce ad attrarre la nostra attenzione. È una festa che ha in sé il concetto del “dono”, del regalo, sentito anche come necessità/esigenza di ricordarsi dell’altro, distaccandoci dall’individualismo che la società odierna spesso ci impone. Il nostro sguardo si potrebbe soffermare su quei luoghi dove il Natale non riesce a coprire e/o sospendere la propria storia: pensiamo alle persone malate, sole o recluse. A Natale tutto sembra essere concepito per essere solidale e altruista, dai mercatini alle beneficenze, ma il Natale oggi è anche lusso sfrenato, shopping compulsivo, consumismo esagerato e può essere anche la rappresentazione di un mondo volgare e svuotato.

Una maniera per raccontare il nostro Paese attraverso il contributo di sguardi diversi.

IL REGOLAMENTO

-1-

Marechiarofilm, in associazione con Kinesis, invita il popolo della rete, studenti, film maker, registi di esperienza a partecipare al docu-film: “Il pranzo di Natale”. Desideriamo realizzare un lungometraggio, non a scopo di lucro, formato da frammenti di immagini realizzate da una moltitudini di persone.

-2-

Il tema su cui tutti i partecipanti possono confrontarsi e inviare  il loro contributo è “il pranzo di Natale”, inteso come festività del periodo delle festività natalizie, dall’8 al 26 dicembre, che potranno essere guardate e riprese con libertà di contenuti e di linguaggio (vedi IL TEMA).

-3-

Le persone che intendono partecipare possono inviare:

– singole riprese attinenti al tema

– “vecchi” filmati di famiglia

Gli autori delle singole riprese e dei filmati di famiglia e che saranno inserite nel film di montaggio, saranno citati nei titoli del film.

E’ possibile proporre anche dei brevi film-documentari, che non superino i 15 minuti di durata.

Chi desidera partecipare con brevi film-documentari, potrà inviare un estratto non superiore ai 5 minuti.

Gli autori dei film di documentario, che la redazione selezionerà per il progetto, saranno contattati da marechiarofilm. E i loro lavori, oltre ad andare a comporre il film, potranno partecipare a festival e rassegne ed e essere distribuiti singolarmente e integralmente (nel periodo dicembre 2010 dicembre 2011) sul sito www.marechiarofilm.it, su social network, attraverso i diffusori del progetto (tv e quotidiani), far parte degli extra del Dvd del film o essere raccolti in un dvd a latere del film.

-4-

Sono accettati tutti i formati digitali, compatibilmente ad una successiva verifica di qualità tecnica audio e video.

COME PARTECIPARE

dal sito http://www.marechiarofilm.it  – sezione fuori dal pollaio

Scaricare e compilare:

– la scheda di partecipazione

– la liberatoria

e seguire nel dettaglio tutte le indicazioni.

Per info:

tel./fax. 06-772.002.42

info@marechiarofilm.it

La Redazione di marechiarofilm


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: